Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 2 marzo 2017

Questa mattina abbiamo fatto una condivisione sulle nostre esperienze con la meditazione. Alcuni di noi hanno testimoniato ciò che hanno sperimentato: commozione, senso di pace, difficoltà di concentrazione e ispirazione generata dal suono della preghiera.

Ci siamo recati quindi al tempio di Radharaman, la Divinità che si è automanifestata da una salagrama shila (pietra sacra). Queste trasformazioni della materia, mettono a dura prova la nostra fede, perché siamo abituati ad osservare quelle piccole, mentre quelle più impegnative ci sfuggono.Tuttavia, in questa zona, tali manifestazioni non sono rare. Con i nostri sensi, non siamo in grado di capire fenomeni di questo tipo, abbiamo bisogno di punti di riferimento, abbiamo bisogno di fede.

Continua a leggere

Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 5 marzo 2017

Ultimo giorno a Vrindavana. Siamo consapevoli di lasciare un luogo speciale. Nei nostri cuori restano impresse le emozioni forti che abbiamo vissuto. Alle 7:15 ci rechiamo al Krishna Balarama Mandir per partecipare al Darshana delle divinità e al Gurupuja a Shrila Prabhupada. È una festa di gioia e di devozione. Siamo consapevoli che, al nostro ritorno, se qualcuno ci domanderà com’era Vrindavana l’unica risposta che potremo dare è “Vrindavana è Vrindavana…”.

Continua a leggere

Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 3 marzo 2017

Puntuali, anche questa mattina, dopo il programma spirituale al tempio, proseguiamo la lettura e il commento di alcuni passi della Bhagavad gita. Si è posta l’attenzione sulla successione dei Maestri spirituali partendo dal Guru Supremo Shri Krishna fino agli acarya successivi per evidenziare l’importanza del mantenimento dell’originalità del messaggio.

Continua a leggere

Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 6 marzo 2017

Fin dalle prime ore del mattino ci rechiamo sulla terrazza all’ultimo piano dell’Hotel per meditare. Ci organizziamo per non sentire troppo la distanza da Vrindavana e la partecipazione di tutti è sentita. Alle sette la nostra pratica continua con una lezione di Yoga e siamo quindi pronti per il secondo appuntamento della giornata: il Taj Mahal. Restiamo meravigliati dall’ingegno architettonico del monumento, ne leggiamo la storia e le caratteristiche. Un’occasione per fare riflessioni sulle potenzialità dell’uomo ma anche sulle sue debolezze dovute agli attaccamenti che creano spesso dolore e sofferenze come pare sia accaduto, secondo le cronache, a chi al tempo contribuì alla costruzione di questo mausoleo.

Continua a leggere

Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 4 marzo 2017

E' l'ultimo giorno a Vrindvana, qualcuno già percepisce il sentimento di separazione da un luogo così spirituale. Al mattino concludiamo la lettura degli shloka del sesto capitolo della Bhagavad gita. Ci parla della difficoltà di controllare la mente e, quindi, di conseguire la realizzazione spirituale. E' stata sottolineata l'importananza dell'abbandono a Dio, di orientare quotidianamente la nostra pratica spirituale verso il divino. Nei momenti di difficoltà tutti, credenti o non credenti, alzano lo sguardo al cielo e cominciano a pregare.

Continua a leggere

Vrindavana-Jaipur-Agra - Diario del 7 marzo 2017

L’atmosfera in terrazza all’alba è silenziosa e raccolta. Davanti ad un piccolo altare che abbiamo allestito ci incontriamo per l’appuntamento quotidiano con la meditazione.

Continua a leggere

Tel: +39 0587 733730 - Fax: +39 0587 739898 - Mobile: +39 320 3264838 - E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Privacy & Cookies Policy