Il Gange fiume sacro dell'India

2019 settembre/ottobre - Seminario in India - Himalaya e le cinque sacre confluenze: da Rishikesh a Badrinath risalendo l'Alakananda

Dalla confluenza di due fiumi il Bagirathi e l'Alakananda nella cittadina Devprayag, prende il nome il fiume sacro GANGE. Il posto è molto suggestivo e colmo di energia a tutti i livelli. Sembra quasi che le acque dei due fiumi non appena si fondono alzano in un volo sospensivo una lieve nebbiolina a protezione di una celestiale unione "matrimoniale " tra due Divinità. Questo nuovo fiume non è istruito eppure trova sempre la sua strada verso il mare, in quanto scorre per una legge Divina. Il suo percorso è in discesa e questa è la via della saggezza in quanto porta ad unire il tutto in una profonda pienezza e fertilità. Noi umani, seguendo l'insegnamento del Gange, possiamo fluire verso il piano, senza fretta, imitando il suo ritmo. Dobbiamo ricordarci spesso che il nostro sangue e la sua forza scorrono sempre verso il cuore che lo rigenera. Allora possiamo tenere a mente di muoverci verso il basso e confidare nell'insegnamento di questo sacro fiume, in quanto è la via della saggezza.

Grazie.

Franco Colandrea

Tel: +39 0587 733730 - Fax: +39 0587 739898 - Mobile: +39 320 3264838 - E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Privacy & Cookies Policy